Google Chrome non supporterà più le distribuzioni Linux a 32-bit

Fa abbastanza scalpore la notizia arrivata oggi da Google, infatti l’azienda americana ha deciso di abbandonare il supporto per tutte le distribuzioni Linux a 32-bit. Tale cambiamento, che segue le linee guida di Mac OS X, verrà applicato da marzo 2016. Gli utenti potranno comunque continuare ad utilizzare Google Chrome sui loro computer, ma non avranno più a disposizione nuovi aggiornamenti.

chrome-drops-linux-32-support

Sempre a marzo, Google terminerà il supporto e lo sviluppo del suo browser anche per Ubuntu 12.04 LTS -che continuerà ad essere supportata da Canonical fino a metà 2017-. Quindi l’unica soluzione per gli utenti sarebbe quella di installare una versione a 64-bit della distribuzione Linux desiderata.

Perché Google ha deciso di terminare il supporto per le macchine a 32-bit?

La motivazione principale è che il team di sviluppo di Google Chrome per Linux è troppo piccolo per supportare tutte le versioni di Ubuntu e le altre distribuzioni in circolazione, e dato che coloro che utilizzano un sistema con architettura X86 -cioè a 32-bit- sono una cerchia molto ristretta, si è deciso di focalizzare il supporto solamente per i sistemi operativi a 64-bit. Ecco quindi una nota ufficiale dell’ingegnere Dirk Pranke -componente del team di sviluppo di Google Chrome per Linux-:

Per garantire una migliore esperienza d’uso per le versioni di Linux più utilizzate, dai primi giorni di marzo termineremo il supporto di Google Chrome per  le distribuzioni Linux a 32-bit, Ubuntu 12.04 e Debian 7″

Chromium non avrà alcun cambiamento

Una valida alternativa a questa notizia potrebbe essere l’ausilio della compagine open source di Chrome, cioè Chromium, che fortunatamente continuerà a supportare tutte le distribuzioni di Linux -sia a 32 che a 64-bit-.

E voi cosa ne pensate? Cambierete il vostro browser internet? Dite la vostra commentando qui sotto.

Annunci

Informazioni su Riccardo Casamenti

Sono un ragazzo appassionato di software per computer e dispositivi mobili, insomma mi piace un po' tutto della tecnologia. Per questo cerco di esprimere questa mia passione attraverso la pubblicazione di articoli relativi al mondo linux/opensource e non solo.

Pubblicato il 22 gennaio 2016, in Applicazioni, Arch Linux, Debian, Derivate Ubuntu, Elementary OS, Guide, Kubuntu KDE, Linux Mint, Linux OS, Lubutnu, news, Ubuntu, ubuntu GNOME con tag , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: